19/11/2017 - h. 13:13
Ingrandisci
Cerca
Home HOME Benvenuto, accedi o registrati

ULTIMISSIME
19/11/2017 - h. 13:14
Ti trovi in: Associazioni >> Museo di Gurro >> Il clan perduto - 40 anniversario
ASSOCIAZIONI
I VOSTRI COMMENTI
Altre pubblicazioni
Ingrandisci Ingrandisci Ingrandisci
stampa Iscrizione alla newsletter Il clan perduto - 40 anniversario da venerdì 12 luglio 2013
a domenica 14 luglio 2013


GURRO, IL “CLAN PERDUTO”

   Il prossimo 13 e 14 luglio il piccolo comune di Gurro (242 residenti) nell’alta Valle Cannobina (VB) festeggia il 40° anniversario della sua affiliazione ad un Clan Scozzese. Tanti sono infatti gli anni da quando, nel 1973, il Tenente Colonnello Gayre of Gayre and Nigg, barone di Lochoreshyre, in base “all’evidenza dei fatti”, giudicò “ragionevole” la tradizione locale secondo la quale Gurro fu fondata da un manipolo di guardie scozzesi al servizio del Re di Francia, fermatisi a Gurro dopo la battaglia di Pavia del 1525. In base a questa convinzione, il Barone Gayre affiliò Gurro come “Setta del Clan Gayre”, attribuendo al sindaco del paese l’autorità di dirimere le questioni del Clan e di decidere l’affiliazione di eventuali nuovi residenti. Il nome del Clan col quale il Barone affiliò il comune di Gurro fu quello di “Clan Perduto”.

Con una festa popolare, promossa dal Comune di Gurro, dal Museo Etnografico di Gurro e della Valle Cannobina e dal gruppo di volontariato Amici di Gurro, il paese si prepara a ripercorrere le tracce di quella fastosa cerimonia di affiliazione, che richiamò a Gurro numerose autorità ed altrettanti giornalisti e televisioni, tra i quali la stessa BBC, che produsse un documentario sull’evento.

Nell’ambito della festa popolare, troverà spazio anche la cerimonia religiosa della festa patronale, in particolare con la celebrazione del “messone” di domenica mattina: il canto alternato di voci maschili e femminili, sulle melodie di un antico canto popolare ambrosiano, accompagneranno, in latino, la celebrazione della S. Messa.

E’ prevista la presenza di numerose autorità civili e militari, tra le quali quella del Barone Reinold, attuale discendente del Clan Gayre e quella del console della Missione Diplomatica di Haiti a Ginevra, attirato dalla curiosità della manifestazione e da comuni amici.

 



ALLEGATI

giudizio degli utenti giudizio (0) giudizio (0) giudizio (0)

credits by Atlantidee Srl
Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!
Comune di Cannobio sito ufficiale del comune di Cannobio