20/09/2017 - h. 16:40
Ingrandisci
Cerca
Home HOME Benvenuto, accedi o registrati

ULTIMISSIME
20/09/2017 - h. 16:40
Ti trovi in: Associazioni >> Generazione Italia Cannobio >> GENERAZIONE ITALIA
ASSOCIAZIONI
I VOSTRI COMMENTI
Altre pubblicazioni
Ingrandisci Ingrandisci Ingrandisci
stampa Iscrizione alla newsletter GENERAZIONE ITALIA pubblicato il : martedì 5 ottobre 2010

COMUNICATO STAMPA

GENERAZIONE ITALIA PIEMONTE : 36 AMMINISTRATORI LOCALI ADERISCONO AL MOVIMENTO ”

 

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di Generazione Italia Piemonte, di presentazione dei primi 36 amministratori locali piemontesi che hanno hanno aderito spontaneamente al progetto di Generazione Italia e hanno costituito o stanno per costituire a breve il gruppo consiliare, ove il regolamento comunale lo consente, di Futuro e Libertà per l'Italia.

“Per essere “4 gatti”, non è male” - ha detto Gianluca Pontalto, coordinatore per la Provincia di Torino di Generazione Italia - “abbiamo raccolto l'adesione di ben 36 tra consiglieri provinciali, comunali, assessori, sindaci e ancora molti altri stanno per definire la loro posizione ed altri si uniranno al nostro progetto. Questo è solo il primo di una serie di incontri che faremo di presentazione di nuovi aderenti. Veniamo ai numeri di Generazione Italia: i circoli sono in Italia quasi 500 e in Piemonte 43, in questa settimana abbiamo aperto circoli a Collegno e Cernobbio, ed altri territoriali stanno per essere fondati a Rivoli, Giaveno, None, Volvera, oltre ai circoli tematici di sport, area sanitaria, professionisti, imprenditori che stanno per nascere a Torino, ed il Piemonte è tra le regioni a più alto tasso di crescita. Veramente possiamo parlare di un movimento, presto partito, “partecipato”; dal basso verso l'alto, dove tutti possono dire la propria e partecipare attivamente”.

Presente anche Giovanni Clemente, responsabile organizzativo di Generazione Italia Piemonte, che ha dichiarato: “gli iscritti a livello nazionale sono ormai oltre 12,000. La cosa che ci impressiona di più è la partecipazione, a tutti i livelli, sia nelle riunioni sia sul web, dove chiunque può scrivere e fare il suo intervento. Anticipo che domenica 17 ottobre presentiamo un'altra iniziativa, ovvero UNA GENERAZIONE PER L'ITALIA TOUR, cioè la prima assemblea piemontese giovanile di GI, che vedrà la presenza di tutti i giovani simpatizzanti del nostro movimento impegnati in una giornata di dibattito e confronto. Inoltre il 6 e il 7 novembre abbiamo organizzato la prima grande manifestazione nazionale a Perugia, nella quale si preparerà il manifesto di Generazione Italia, e noi del Piemonte stiamo già lavorando per dare il nostro contributo”.

 

Infine, l'On.le Maria Grazia Siliquini, responsabile -insieme al Sen. Giuseppe Menardi- regionale per Generazione Italia, ha dichiarato: “Noi non ci sottraiamo al nostro dovere: ribadiamo il nostro ancoraggio politico e culturale al centrodestra e la nostra volontà di portare avanti la legislatura sino all'ultimo giorno. Tuttavia non siamo una stanza chiusa e non vogliamo restare confinati in uno steccato: per questo vogliamo allargare e respirare aria nuov, in politica e nelle istituzioni. A livello locale, in Piemonte come in altre regioni d'Italia, stiamo vivendo una fase di spontaneismo e movimentismo negli enti locali, per cui molti consiglieri danno vita a dei gruppi di Futuro e liberta'. La nostra linea e' quella di appoggiare sempre chi e' stato eletto dai cittadini: se c'e' un sindaco che e' stato eletto dai cittadini, e noi siamo in maggioranza, dobbiamo restare in maggioranza. Quindi restiamo laddove si e' stati eletti con il sindaco, il presidente della Provincia o il presidente della Regione a costituire la maggioranza che tiene su la giunta, come segno di fedeltà al patto con gli elettori. Il nostro vincolo con gli elettori non può venir meno, come il nostro vincolo sul programma nazionale non verrà mai meno”.

In molti -ha concluso Siliquini- ci chiedono dove si colloca Futuro e Libertà: Il nostro partito trova la sua collocazione culturalmente nell'area di centrodestra, ma dal centrodestra vuole parlare a tutto il Paese non solo ad una parte: noi vogliamo unire il Paese, e non dividerlo. Anche per questo ci stiamo costituendo, come Generazione Italia Piemonte, in tavoli tematici e consulte dedicate alla realizzazione del nuovo partito che da martedì cominceremo a costruire insieme al Presidente Fini e a tutti i cittadini che vorranno partecipare a questo grande progetto, per costruire l'Italia che verrà”.

 

 

 

ELENCO AMMINISTRATORI LOCALI DEL PIEMONTE ADERENTI A FUTURO E LIBERTA' PER ITALIA

aggiornato al 4 ottobre 2010 h. 13,00

 

NB: dati incompleti poiché ancora molti consiglieri sono in fase di formale verifica e/o attesa di consiglio comunale per dichiarare l'uscita dal gruppo e l'adesione a Futuro e Libertà.

 

TORINO E PROVINCIA

  1. 1.      Angelo Gerardo D’Acunto (Consigliere Circoscrizione Torino IV)
  2. 2.      Rendine Daniela Rosa (Consigliere Circoscrizione Torino I)
  3. 3.      Di Filippo Andrea (Consigliere Comunale di Collegno)
  4. 4.      Giardino Amos (Sindaco di Casalborgone)
  5. 5.      Giuseppe Corica (Consigliere Comunale di Settimo T.se)
  6. 6.      Filippo Polito (Consigliere Comunale di San Mauro T.se)
  7. 7.      Giovanni Gonnella (Consigliere Comunale di San Mauro T.se sino al 2006)
  8. 8.      Lina Pasca (Consigliere Comunale di Banchette)
  9. 9.      Giovanni Clemente (Assessore esterno Ambiente Comune di Orbassano, esautorato dal sindaco ai primi di settembre perchè dissenziente dal PdL, oggi infatti ha la delega all'organizzazione per Generazione Italia per Torino e Provincia)

10. Raffaele Corapi (Già consigliere comunale a Torino per diversi anni)

 

ASTI E PROVINCIA

11. ZAVATTARO Diego ( già Assessore esterno Comune di Asti, esautorato)

12. CAVALLERO Davide (Consigliere Provincia di Asti)

 

CUNEO E PROVINCIA

13. Edoardo ZERRILLO (Consigliere Comunale di Sinio)

 

ALESSANDRIA E PROVINCIA

14. Grassano Marco (Consigliere Circoscrizione La Fraschetta, Comune di Alessandria)

15. Caffarone Elena (Consigliere Comunale di Montemarzino)

16. Cerri Luca (Consigliere Comunale di Felizzano)

 

NOVARA E PROVINCIA

17. CRIPPA Alessandro (Consigliere Provinciale Novara)

 

VERBANO CUSIO OSSOLA E PROVINCIA

18. FOLINO Daniele (consigliere comunale di Domodossola e assessore alla cultura della comunità montana delle Valli dell’Ossola)

19. ON. MAURO POLLI (consigliere comunale di Ceppo Morelli – VCO)

20. FERNANDO MINGO (consigliere comunale di Domodossola)

21. LUIGI GAMBARONI (già vicepresidente della Provincia del VCO, già consigliere comunale e assessore della città di Baveno – VCO)

22. Prof. ANTONIO FABRIZIO (consigliere comunale di Piedimulera – VCO)

23. VIRGILIO VARNELLI (consigliere d’amministrazione ATO provinciale dei rifiuti. Già presidente del consorzio dei rifiuti dell’Ossola, già consigliere e assessore di Domodossola – VCO)

24. ALDO MORANDI (consigliere comunale di Ceppo Morelli – VCO)

25. EMANUELE MORETTI (consigliere comunale di Ceppo Morelli – VCO)

26. SILVIA VIETTI (consigliere comunale di Druogno – VCO)

27. ADRIANO ECCLESIA (Già assessore al turismo di Omegna sino al 2009 – VCO)

28. PIERANGELO FERRARI (assessore comunità montana Verbano – VCO)

29. ROBERTO BORLOTTI (assessore comune di Cannobio – VCO)

30. SIMONETTA PANFI (consigliere comunale di Falmenta – VCO)

31. IGNAZIO LITTERA (consigliere comunale comune di Cannobio (VCO)

 

VERCELLI E PROVINCIA

32. TONIAZZO Iuri (consigliere comunale comune di Vercelli)

 

BIELLA E PROVINCIA

33. RIBOTTO Mauro (Consigliere Comunale di Magnano)

34. GALLINA Claudio (Consigliere Comunale di Sordevolo)

35. ABATE Marco (Consigliere Comunale di Cossato)

36. CASULA Piero (Consigliere Comunale di Trivero)


 

ZCZC3222/SXA
YTO44144
R POL S0A QBXB

FLI: PIEMONTE; 38 AMMINISTRATORI SCELGONO NUOVO PARTITO

(ANSA) - TORINO, 4 OTT - In Piemonte il nuovo soggetto politico del centrodestra di cui il presidente della Camera Gianfranco Finista avviando la fase costituente muove i primi passi con l'adesione di 38 amministratori locali, due dei quali, assessori, sono stati esautorati della loro funzione. Il punto e' stato fatto oggi aTORINO dalla senatrice Maria Grazia Siliquini, coordinatrice regionale di Fli, che ha annunciato la partecipazione del nuovo partito alle comunali torinesi 2011.
'Non sfoderiamo grandi nomi - ha sottolineato Siliquini - e ci teniamo a cominciare dalla base. Vogliamo ribaltare un approccio alla politica sbagliato e oligarchico che crea astensionismo. E intendiamo lasciare un centrodestra muscolare che non lascia crescere soluzioni condivise per un centrodestra democratico, che vede la dialettica interna come un valore'.
'Abbiamo votato la fiducia - ha aggiunto - e vogliamo partecipare a un'attivita' di governo che dia attuazione al programma. Ma la lealta' con cui sosteniamo la maggioranza di governo a Roma non e' ricambiata dagli esponenti del Pdl sul territorio, dove sindaci e presidenti di Provincia cacciano gli amministratori che scelgono la nostra formazione politica'.
Fra gli esautorati in Piemonte figurano due ex assessori. E uno di questi (l'ex assessore del Comune di Asti Diego Zavattaro, ndr) e' stato allontanato dalla giunta, e' stato sottolineato, 'solo per la sua nota vicinanza a un consigliere provinciale che aveva scelto di aderire a Fli'. (ANSA).

 

 




giudizio degli utenti giudizio (0) giudizio (0) giudizio (0)

credits by Atlantidee Srl
Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!
Comune di Cannobio sito ufficiale del comune di Cannobio